Domenica mattina e pillole di felicita’

E’ domenica mattina, e la passo nel mio modo preferito: un bel cappuccino fumante, il mio plaid, il divano, un caldo raggio di sole che fa capolino tra gli alberi di fronte alla finestra aperta per sentire l’aria pungente di ottobre e l’ultimo numero di Glamour.

Tra gli articoli c’e’ un piccolo elenco di lezioni filosofiche che inizialmente volevo saltare, ma, in genere, la rivista la leggo dalla prima all’ultima pagina e allora… resto felicemente colpita e vi riporto alcuni concetti semplici ma efficaci. A me hanno fatto bene, spero lo stesso per voi.

1) Se ti sfugge la felicita’ – Tutti la cercano ma pochi la trovano, forse non sappiamo cosa cercare? Molto semplicemente siamo felici quando facciamo cio’ che ha senso per noi. Esempio: la vera felicita’ dell’artista e’ nel dipingere, non nel vendere i quadri.

2) Se non ti piace come sei – Non capisco la rigidita’ dell’ideale estetico che domina i nostri tempi, ma sembra accettato da tutti all’unanimita’. Per me e’ bello cio’ che mi trasmette una enegia positiva. E’ bello chi assomiglia a se stesso, sa esprimere la propria autenticita’. Belle sono le persone vere. E vi assicuro che e’ piu’ semplice assomigliare agli altri che tendere a se stessi.

Riflettete…

Frigo rotto, gelato che fuma

Il 30 maggio il mio frigo, dopo un anno e mezzo in nostra compagnia, ha deciso di andare in pensione: latte e acqua semi-tiepidi.

E’ stato gentile a pensarci ora perchè è ancora in garanzia.

Ieri ho preso un giorno libero per stare in totale vacanza con il mio AL (il luogo dove vivo mi permette questi break, beh! qualche vantaggio lo devo pur avere a vivere su un’isola, no?).

Così ho chiamato il numero verde (più volte) (qualche euro al minuto) che dopo circa un mese ha mandato il tecnico che ha annunciato che lo avrebbero sostituito con uno nuovo (dice dopo due settimane arriverà) (dubito).

La bellissima giornata di Luglio ci ha ispirato ad andare in una suggestiva baia, forse un po’ affollata, ma sicuramente d’impatto. Naturalmente il telefono non aveva campo… ma quando sei in vacanza… quanto te ne può importare?

Comunque per non essere lunga lunga, che sicuramente avete da fare e forse state leggendo mentre il telefono squilla o un cliente martella… sempre ieri mentre il telefono non prendeva mi ha chiamato il tecnico (alle 17,44) (orario d’ufficio?) per sostituire il frigo l’indomani (dopo esattamente due settimane) (non ci credo!?!) e non essendo riuscito a contattarmi non mi ha inserito nella lista dei suoi appuntamenti per quel giorno! (questo è uno svantaggio dell’isola, vedete, essi sono in agguato!)

Dovrò aspettare la prossima settimana, e se non si rompono molti frigoriferi sull’isola rischio addirittura di riceverlo a Settembre.

Siete dunque avvisati voi tutti che in Agosto sarete da me! Se non mi portano il frigo rassegnatevi all’acqua tepida e colazione al bar!

Ciaoooo…..

Girasoli nani e buoni propositi

Ciao a tutti!!!

Mi sembra carino cominciare questo blog con qualcosa che mi rende orgogliosa: sono nati i girasoli!

Ho comprato i semi quest’inverno ad Amsterdam, li ho piantati e sono cresciuti sul serio.

girasoli

Non ci avevo mai provato a piantare qualcosa e invece loro sono subito venuti a farci compagnia. wow che belli.

Era da anni che volevo farlo e finalmente sono riuscita a dedicare un po’ di tempo alle piante.

Ci riuscirò con tutte le altre infinite cose che mi propongo di fare?

Sulla bustina non parlava però di girasoli nani.